Vallecrosia e Diano, separati in Casa

,

Federico Marchi

Saranno Vallecrosia e Diano Marina i Comuni più importanti dell'imperiese che, il prossimo 28 maggio, andranno al voto per il rinnovo dell'amministrazione civica. Proprio in queste due realtà stanno nascendo scenari particolari, con la CdL non riunita in un'unica lista. A Diano Marina Forza Italia candida infatti il sindaco uscente, e sfiduciato improvvisamente lo scorso 31 ottobre, Angelo Basso. An, Lega Nord e Udc non hanno ancora preso una posizione ufficiale, ma tutto fa pensare ad un appoggio, almeno delle prime due, al candidato sindaco Cristiano Za Garibaldi. Una situazione nata proprio lo scorso autunno quando Basso aveva dovuto interrompere anzitempo il proprio mandato, a causa della dimissione in massa di nove consiglieri. Tra questi, insieme a quattro di opposizione, figuravano anche cinque esponenti di maggioranza vicini ad An e Forza Italia stessa. Il golpe era nato in seguito alle polemiche sulle nomine della «Gestione Municipale Spa», ma appare evidente come ci fossero problemi politici interni. Nella lista di Za Garibaldi, ex coordinatore azzurro, è presumibile che quindi trovino spazio anche alcuni (si dice due) esponenti dell'Unione con l'accordo però che non siano tesserati.
Formazione mista anche a Vallecrosia dove a contrapporsi alla lista di Marco Prestileo, targata Forza Italia, ci sarà il candidato sindaco Silvano Croese dell'Udc. A sostenerlo, anche in questo caso, una lista contenente esponenti di Forza Italia, di An, e dell'Unione. «Un accordo strategico con la destra e tattico con la sinistra» dicono, staremo a vedere.