Vallettopoli, indagata la Gregoraci Il pm Woodcock: io diffamato

La querela da parte del pm Woodcock per le dichiarazioni fatte dalla soubrette la scorsa estate quando scoppiò lo scandalo. "Le uniche pressioni che ho subito sono quelle del magistrato", la frase incriminata

Roma - La soubrette Elisabetta Gregoraci è stata iscritta nel registro degli indagati per l'accusa di diffamazione nei confronti del pubblico ministero di Potenza John Henry Woodcock. L'iniziativa è del pubblico ministero di Roma Salvatore Vitello ed è conseguente ad una denuncia presentata dall'avvocato Bruno La Rosa, di Napoli, per conto del magistrato di Potenza. Al centro della vicenda le dichiarazioni fatte dalla soubrette la scorsa estate quando scoppiò lo scandalo di vallettopoli con riferimento alle vicende che coinvolsero anche il portavoce di Gianfranco Fini, Salvatore Sottile. Nel corso di un interrogatorio la Gregoraci negò di aver subito pressioni perchè incontrasse lo stesso Sottile e aggiunse che le uniche pressioni che aveva ricevuto erano state quelle del magistrato Woodcock. Gli atti furono trasferiti a Roma, dove si risolse la posizione di Sottile con una archiviazione. Contemporaneamente in seguito alla denuncia dell'avvocato La Rosa fu aperto un fascicolo sulla Gregoraci che ora si ritrova indagata.