Valore e futuro della memoria

Il valore della memoria, la sua difesa e la sua importanza per costruire il futuro. Sono questi i temi a cui è dedicata la rassegna Il Futuro della memoria, che si terrà a Milano da oggi al 20 marzo allo Spazio Oberdan e al Teatro Dal Verme, nel corso della quale saranno presentati convegni, letture poetico-letterarie e una rassegna cinematografica. Questa sera in programma «Memorie d’Italia» con Sergio Zavoli e quattro suoi reportage tratti dalla serie «Diario di un cronista». Venerdì giornata di studi sul tema «Le tracce dell’uomo: memorie, ricordi e narrazioni». Interverranno Fulvio Papi, Salvatore Natoli, Virgilio Melchiorre, Marcello Flores, Sebastiano Vassalli, Daniela Perani e Monica Di Luca. Sabato 18, seconda giornata dedicata a «Memoria e eterno presente nella società contemporanea» con gli interventi di Silvia Vegetti Finzi, Duccio Demetrio, Tomas Maldonado, Fulvio Scaparro, Eugenio Borgna, Don Virginio Colmegna, Paolo Anselmi, Gustavo Pietropolli Charmet. Lunedì 20 marzo, al Teatro Dal Verme, gran finale con milanesi illustri, per nascita e per adozione, che racconteranno la propria storia personale collegata all’identità storica, culturale e artistica di Milano: Gae Aulenti, Gianni Bonadonna, Gillo Dorfles, Luca Formenton, Giorgio Galli, Moni Ovadia, Marco Szulc.