La Valpolcevera si mette in mostra

Conto alla rovescia per la nona edizione dell’Expo Valpolcevera che si svolge da domani a domenica in piazzale Ghiglione, a Pontedecimo. Un appuntamento ormai divenuto classico: quattro giorni di festa con eventi, spettacolo, sport, solidarietà e gastronomia. Ancora una volta l’occasione per riscoprire le realtà artigianali, ambientali, agricole e culturali della Valpolcevera. La formula già consolidata della rassegna quest’anno si arricchisce di nuovi spunti. In piazzale Ghiglione sarà allestita la struttura che ospita la tradizionale esposizione di prodotti alimentari tipici della Valpolcevera, gli stand di cinque comuni dell’Alta valle, la V circoscrizione Valpolcevera e la Comunità Montana Alta Valpolcevera. Nel piazzale di fronte ci sarà spazio, invece, per il tradizionale «Carro tipico Valpolcevera», quest’anno dedicato alla dimostrazione dell’uso degli antichi strumenti per la lavorazione del legno e alla rievocazione dell’arte della produzione delle tavole per i maestri d’ascia.
Alle spalle del tendone espositivo sarà riproposto il «Bosco Polceverasco» a cura dell’associazione provinciale allevatori con animali da produzione e da cortile. Quest’anno il pubblico potrà partecipare a laboratori storico-ambientali che si svolgeranno negli spazi esterni all’Expo e saranno gestiti dal museo di paleontologia e mineralogia di Campomorone, dal centro di Educazione ambientale Alta Valpolcevera e dal laboratorio artigianale «Scagge de savon».
Tra gli eventi collaterali vanno ricordati i più curiosi: domani, alle 18, prima dell’inaugurazione, verrà presentato l’inno della Valpolcevera scritto da Paolo Bonfanti. Subito dopo, alle 18.30, nella casa della Beata Chiara, sarà svelata la «Maschera della Valpolcevera» ideata da Alberto Podestà e realizzata da Maristella Cuccadu, dell’associazione «La Via del Sale».
La gastronomia sarà gestita dalla Pro Loco Valpolcevera che potrà avvalersi della collaborazione degli studenti dell’alberghiero Bergese. Per i buongustai ci saranno corzetti polceveraschi alle trippe accomodate e molti altri piatti tipici.
Spazio alla solidarietà con i Padri Cappuccini che raccoglieranno sementi, farine, pelati, pasta e latte in polvere per la missione della repubblica centrafricana. Spazio anche al divertimento con il ballo liscio e la sfilata di moda sotto le stelle. Non manca la bellezza con l’elezione di Miss e Mister Pontedecimo. Lo sport ha tre appuntamenti: il calcio con il Derby storico Tavola Bronzea, il ciclismo con il Giro delle valli, e le gare equestri. Poi, ancora, pallavolo, pattinaggio, spinning, karate e via dicendo.
L’expo è aperta dalle 10 alle 23 tutti i giorni.