Valpolcevera violenta tra prostitute, furti e droga

Criminalità in aumento in Valpolcevera dove soltanto ieri sono state tre le operazioni delle forze dell’ordine andate a buon fine. In particolare è stato arrestato e incarcerato a Campomorone un rumeno di 34 anni, a carico del quale pendeva un ordine di cattura europeo emesso dal tribunale di Timis in Romania perché responsabile di una tratta di esseri umani e sfruttamento della prostituzione tra Bucarest e l’Italia, tra il 2003 ed il 2004. In Valpolcevera l’individuo aveva assunto una nuova identità e si era costruito una famiglia. A Rivarolo, invece, un cileno di 48 anni è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dalla questura di Genova perché indiziato di ricettazione di numerosi capi di abbigliamento rubati a un rappresentante nel parcheggio del negozio Decatlhlon nel quartiere di Marassi. L’uomo è stato bloccato mentre tentava la fuga da un balcone dell’appartamento dealla sua compagna, una genovese di 32 anni denunciata anche lei. Infine, a Certosa, in via Bezzi, è stata scoperta dalla polizia una centrale dello spaccio gestita da quattro nigeriani irregolari e pregiudicati: tutti sono stati arrestati.