Vandali allagano il liceo da Vinci

Hanno aperto i rubinetti del bagno delle ragazze al quarto pieno e dopo aver rotto i sifoni dei lavandini hanno anche svuotato gli estintori. I vandali si sono dati da fare nella notte tra domenica e ieri al liceo scientifico Leonardo da Vinci. La scuola è stata allagata ed è stata chiusa. Oggi - ha assicurato il dirigente scolastico Giosuè Margiotti - la scuola riaprirà regolarmente. I vandali sono probabilmente entrati da una porta antincendio, anche perché sul posto non sarebbero stati trovati segni di effrazione e gli atti di vandalismo si sono concentrati al quarto piano della scuola. Il raid potrebbe essere stato messo a segno da una sola persona: sono state trovate impronte di scarpe da ginnastica di una nota marca diffusa tra i giovani, sulla polvere degli estintori sparsa sul pavimento - ha spiegato Margiotti - e le stesse impronte le abbiamo trovate sul coperchio di un bidone dell’immondizia poco distante da un’uscita». I rubinetti sono rimasti aperti a lungo, tanto che l’acqua è scesa lungo lo scalone allagando i vari piani. Il soffitto di un’aula proprio sotto i bagni è rimasto inzuppato d’acqua ed una parte di intonaco ha ceduto. Indagini sono in corso.