Vandali «armati» di estintori alla media Parini

I danneggiamenti scoperti dalla bidella dopo il saggio musicale

Paola Fucilieri

Atto vandalico o scherzo di cattivo gusto? Per ora si può propendere per entrambe le ipotesi riflettendo su quanto è accaduto l’altra sera nel distaccamento dell’istituto comprensivo «Rossari Castiglioni» di via Solferino, cioè nell’omonima scuola media statale che si trova all’angolo tra via Luigi Rossari e via Santo Spirito 21, nel cuore del triangolo della moda.
Nel tardo pomeriggio di giovedì, infatti, nella scuola si è tenuto un saggio musicale organizzato dalle insegnanti di musica. L’evento prevedeva la partecipazione, oltre che degli allievi della scuola, anche dei loro parenti. Che, al termine dell’iniziativa, hanno lasciato, in apparenza tranquillamente, l’istituto.
La scoperta dei danneggiamenti è avvenuta solo più tardi. A farla è stata la bidella durante il suo consueto giro serale, poco dopo le 23. La donna si è accorta solo allora, infatti, che nel corridoio del secondo piano e in alcune aule del terzo, erano stati svuotati sei estintori a polvere. Non essendoci né porte né finestre forzate anche la polizia - giunta poco dopo il poco piacevole ritrovamento, avvertita dalla stessa bidella - non può che arrivare a una sola conclusione: qualcuno tra i partecipanti al concerto musicale deve aver deciso di «divertirsi» nella scuola approfittando dell’evento pomeridiano che teneva calamitata l’attenzione di chi, di solito, avrebbe controllato le aule.
Sono stati invece veri e propri ladri - peraltro golosi - quelli che, nella notte tra mercoledì e giovedì, hanno preso d’assalto un altro istituto scolastico, le Elementari di via Goldoni.
Oltre ai 14 computer rubati nel laboratorio d’informatica (valore complessivo: 5mila euro circa, ndr) i balordi, infatti, hanno concluso il loro «raid» con una puntatina nelle cucine dell'istituto, rubando merendine e altri generi alimentari dai frigoriferi. Sulla vicenda indagano i carabinieri.