Vandali a Savona Si firmano su Facebook Sei denunciati

Hanno danneggiato e imbrattato con bestemmie la cappella votiva dedicata a Nostra Signora della Guardia collocata sulla vetta del monte Piccaro, nel Savonese, e pensavano di averla fatta franca. Ma la bravata, descritta su Facebook, è stata scoperta dagli agenti della pg Municipale di Borghetto Santo Spirito, che ha denunciato quattro ragazzi maggiorenni e due minorenni residenti in Lombardia e Piemonte. L’8 agosto scorso, i sei ragazzi avevano staccato e portato via le pietre decorative della cappelletta, scritto bestemmie con pennarelli indelebili e danneggiato l’impianto di illuminazione «firmando» con i propri nomi, parolacce e ingiurie. Poi se n’erano andati. Proprio grazie alle firme gli agenti della Municipale sono risaliti ai profili di Facebook e qui hanno trovato la descrizione della bravata. I sei sono stati quindi denunciati alla Procura di Savona e alla procura presso il tribunale dei minori di Genova.