Vanessa, la sexy violinista milionaria sulle note di Chopin

La preda è un giovane pieno di soldi. Si trova nei locali alla moda e nei ristoranti di lusso

Lorenzo Amuso

da Londra

A 3 anni suonava il pianoforte, a 5 il violino. Grazie al suo prodigioso talento a 13 anni incantava il pubblico di tutto il mondo eseguendo i concerti per violino di Ciaikovskij e Beethoven. Un anno prima usciva il suo primo disco da solista - Violin - un successo di pubblico e critica. Ora, a soli 27 anni, Vanessa-Mae Vanakorn Nicholson è diventata la donna più ricca, sotto i 30 anni, nel mondo dello spettacolo britannico. Questo il responso della Bibbia dei milionari di sua Maestà - la Sunday Times Rich List 2006 - che la colloca al decimo posto nella classifica generale under 30. Dall’alto di un patrimonio di 32 milioni di sterline (poco più di 45 milioni di euro), Vanessa-Mae ha preso il posto di Victoria Beckham, la moglie di David, estromessa quest’anno dalla categoria per sopraggiunti limiti di età.
Nata a Singapore da madre cinese e padre thailandese, dopo il divorzio dei suoi genitori Vanessa si trasferisce in Inghilterra con la madre che poco dopo si risposa con un uomo d’affari inglese, Graham Nicholson. Cresce a Londra, dove prosegue i corsi di perfezionamento musicale. Ironia della sorte, decide di dedicare tutti i suoi sforzi al violino dopo aver vinto il primo premio al prestigioso British Young Pianist of the Year Competition. A 10 anni è già la stella indiscussa dell’Orchestra filarmonica. Tre anni dopo parte per il suo primo tour mondiale in compagnia dei London Mozart Players dopo aver inciso i concerti per violino di Ciaikovskij e Beethoven. Mai nessuno era stato capace di tanto a quell’età. Quando The violin player, l’album che le regala la notorietà mondiale (1994), scala le classifiche britanniche e americane Vanessa ha solo 16 anni, ma ha già all’attivo tre dischi di interpretazioni classiche più un inedito. L’opera è un mix di tradizione e innovazione, una contaminazione con assoli di violino elettrico che inorridiscono i puristi ma piacciono tanto ai più giovani. Il remix di Toccata & fugue, una delle tracce dell’album, spopola nelle discoteche. Il successo commerciale cresce di pari passo con i dubbi della critica più severa, ma Vanessa non se ne cura e accusa i suoi detrattori di «elitarismo invidioso e sprezzante». «Beethoven e i Beatles, Mozart e Michael Jackson, Paganini e Prince, mi piacciono tutti da morire» spiega agli scettici che l’accusano di essere un prodotto dell’industria commerciale. Nel 1996 viene nominata migliore artista femminile britannica, quindi appare al fianco di Janet Jackson e di Annie Lennox, prima di farsi ritrarre sulla copertina di un album in versione sexy, con la maglietta bagnata e trasparente. È la consacrazione a stella di prima grandezza, non più bambina prodigio. Un’artista di fama mondiale, nata lo stesso giorno di Nicolò Paganini (27 ottobre), che ama sciare, parla quattro lingue, vuole la cittadinanza cinese ed ha saputo accumulare una fortuna impressionante grazie al suo talento.
Alle sue spalle, con un patrimonio di 30 milioni di sterline, si è piazzata Kiera Chaplin, nipote del comico Charlie. Modella, produttrice cinematografica, nata 23 anni fa a Belfast, Kiera è proprietaria di webforjetset.com, un sito per soddisfare ogni necessità dei molti milionari, dall’affitto di un elicottero al reclutamento di guardie del corpo. Al terzo posto, con 25 milioni di sterline ciascuno si sono classificati i quattro Coldplay, Chris Martin incluso. Nono, Daniel Radcliffe, l’Harry Potter cinematografico, dietro ad un altro attore, Orlando Bloom.