La Vanoni si racconta tra le sculture di Pomodoro

Marta Bravi La voce di Ornella Vanoni alla Fondazione Arnaldo Pomodoro. Ritornano per il terzo anno gli appuntamenti del giovedì in via Solari 35. La grande cantante, infatti, interpreterà alcuni dei suoi successi come «Domani è un altro giorno», «Senza fine», «Eternità», «L'appuntamento» accompagnata al pianoforte da Paolo Jannacci. Non solo musica però, l'artista, nota al pubblico anche come attrice al Piccolo teatro con Giorgio Strehler, dialogherà con Arnoldo Mondadori Mosca e con il pubblico per rivelare piccoli segreti, particolari inediti e curiosi di sé e della sua carriera. L'iniziativa, organizzata in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Milano, vedrà sul palcoscenico della Fondazione non solo Ornella Vanoni, ma una serie di artisti d'eccezione. Due le variazioni di programma rispetto agli scorsi anni: il ciclo «Pensare la musica con....» sarà organizzato quest'anno alle 11 del mattino e sarà integrato da un'altra rassegna «Non solo comici» che vedrà la partecipazione di alcuni degli attori italiani più conosciuti. L'11 marzo, infatti, toccherà al premio Oscar alla Carriera, il maestro Ennio Morricone raccontarsi e raccontare luci e ombre della sua gloriosa carriera. Le emozioni in settimana non finiscono perché il giorno dopo toccherà a Nicola Piovani musicista, direttore d'orchestra, premio Oscar per la colonna sonora de «La vita è bella» di Benigni e vincitore del David di Donatello per «Ginger e Fred» di Fellini, «Caro diario» e «La stanza del figlio» di Moretti. Il 18, sempre alle 11, sarà la volta del il maestro Armando Trovajoli mentre il 6 maggio a disvelarsi davanti al pubblico sarà Riccardo Giagni. Per il ciclo «Non solo comici» invece l'appuntamento è fissato per il 2 1 maggio alle 21 con Lella Costa, mentre il 4 giugno sarà la volta di Dario Vergassola. Particolare non trascurabile: gli incontri avverrano nella cornice della mostra «Arnaldo Pomodoro. Grandi opere 1972-2008».