«Vantaggi tariffari e tanta comodità per l’utente»

«Molti utenti hanno già scelto le offerte Vodafone Casa e Vodafone InOffice perché hanno compreso la comodità di utilizzare un solo telefono per le chiamate in mobilità e con il numero fisso». Esprime soddisfazione Sabrina Baggioni, responsabile @Office marketing di Vodafone Italia. La nuova offerta Vodafone permette agli utenti di affidarsi a un unico operatore per tutte le problematiche di reperibilità, sia quando sono in movimento sia quando si trovano a casa o sul posto di lavoro.
«Quando la cella della rete mobile in cui si trova la sede di un utente intercetta il cellulare a cui è associato il numero fisso - spiega la Baggioni - questo inizia a essere considerato anche come un telefono fisso. E l’utente può utilizzarlo per chiamate da fisso a fisso coniugando il vantaggio di utilizzare sempre lo stesso terminale a cui è abituato con la convenienza tariffaria della telefonia fissa».
Ma non finisce qui: «Va anche detto - aggiunge la manager dell’operatore rosso - che l’area coperta da una cella è superiore a quella occupata da un’abitazione o da un ufficio. L’utente, quindi, finisce per beneficiare dei vantaggi tariffari del numero fisso anche quando usa il cellulare nelle vicinanze della casa o dell'azienda». L’altro lato della medaglia della convergenza fisso-mobile è che, anche quando si trova al di fuori della cosiddetta home-zone, il cellulare dell’utente Vodafone Casa o inOffice permette di essere avvertiti di una chiamata ricevuta sul numero fisso. «Oltre a ricevere un sms di notifica - spiega la manager - l’utente può scegliere di attivare la segreteria telefonica o chiedere il trasferimento di chiamata a pagamento. Questo aumento di rintracciabilità è un vantaggio, per esempio, per i professionisti e gli artigiani». Che potranno più facilmente essere contattati sul numero fisso o chiamare qualcuno a costi da telefonia fissa anche se sono momentaneamente fuori dall’ufficio o dal laboratorio. Le novità introdotte da Vodafone sono frutto di un’attenta analisi.
«Da un anno ci stavamo preparando a un’offerta che prevedesse il passaggio dalla telefonia fissa a quella mobile - conclude la Baggioni -: abbiamo studiato moltissimo i nostri utenti e le varie tipologie di proposte. Crediamo ora di avere un’offerta significativamente vantaggiosa per ogni tipo di cliente».