Varese, Carroccio diviso: malumori nella base per il nuovo segretario

Ieri il Senatùr ha imposto Canton alla segreteria provinciale. Nella notte apparso uno striscione: "E' il segretario di nessuno"

Varese - Il nuovo segretario provinciale della Lega proprio non piace alla base del Carroccio. Già ieri durante il congresso provinciale a Varese, quando Maurilio Canton è stato nominato su indicazione di Umberto Bossi e senza il voto dei delegati, il malumore si era fatto sentire.  

E così nella notte, all’esterno della sede della segreteria provinciale in via Magenta, è apparso uno striscione verde su cui campeggiava, sempre in verde, la scritta: "Canton segretario di chi? Di nessuno!!!".

Stamattina, sulle colonne del Corriere della sera il neo-eletto segretario aveva commentato: "È andato tutto come doveva andare: cioè bene. Sono stato eletto per acclamazione come in passato è già avvenuto in altri congressi della Lega Nord". Del resto, prima della nomina, "c’è stato un certo dibattito interno", assicura Canton, che aggiunge: "Venivamo da alcuni dissidi interni ma poi il presidente ha utilizzato i suoi poteri: siccome ero l’unico candidato ha deciso per l’acclamazione". E inizia subito il suo mandato chiedendo ai militanti più unione: "Le nostre frizioni nascono dalle dichiarazioni che compaiono sulla stampa e che invece dobbiamo darci tutti da fare per il raggiungimento dell’indipendenza della Padania".