A Varese un mese di concerti ed eventi Ospite d’onore l’arpista bretone Alan Stivell

Dal 4 al 31 maggio si rinnova, a Varese, l’appuntamento con il festival «Insubria Terra d’Europa», promosso dall’Associazione culturale Terra Insubre, quest’anno alla terza edizione. La kermesse è stata presentata ieri al Pirellone, sede della Regione Lombardia, con l’assessore alla Cultura Massimo Zanello. Special guest della manifestazione sarà la Bretagna, al centro di una serie di incontri e convegni, tra il 26 e il 31 maggio, che avranno il loro clou proprio nella serata d’apertura, martedì 26, nel concerto di Alan Stivell (ore 21, Teatro Apollonio, prevendita aperta), cantautore arpista conosciuto in tutto il mondo, «padre» della musica celtica contemporanea. Il festival, benchè avrà nell’ultima settimana del mese il suo apice, propone già dal 4 (fino al 31) la mostra fotografica «Insubria. Terra Celtica», nella cornice dei Portici di via Volta. Lo spettatore sarà protagonista di un viaggio storico-archeologico nella cultura di un popolo. Dolmen, cromlech, templi, complessi megalitici, luoghi di culto rimasti nascosti di intensa suggestione emotiva. Lunedì 11 invece (sempre fino al 31) comincia la mostra «Le guerre contro Roma, dall’Insubria alla Bretagna» (Portici di Palazzo Estense). L’esposizione analizza il periodo tra il IV e il I secolo a.C., con le guerre di Gallia combattute da Giulio Cesare, immpiegando il larga parte truppe di origine insubre e, più in generale, cisalpina: in altre parole, Galli contro Galli (info: www.terrainsubre.org).