Vasco smentisce: mai avuta una macchia nera

Vasco Rossi, è ancora polemica. Il rocker dalla vita spericolata non risparmia nessuno e ogni giorno dice, ridice e si contraddice. Ieri se l’è presa con il critico musicale del Corriere che aveva raccolto lo sfogo del cantante il giorno prima. «La macchia nera di cui parla Fegiz è una bufala. L’unica macchia nera è dentro la sua coscienza». Vasco, secondo quanto riportato da Fegiz, gli aveva confidato che i medici gli avrebbero trovato «una macchia nera sopra i polmoni che non pare un tumore». E che avrebbe un dolore «come se avessi una palla di grasso fra le scapole». «Dolori terribili fra le scapole. E mentre me ne sto tranquillo... voglio cambiare le regole del gioco nel mondo del rock: voglio essere libero di parlare di cantare di suonare di volare. Chiudere una carriera. Aprirne un’altra. Dici che non ti telefono mai, eccomi qua». La querelle è continuata con vari mezzi on line. «Macchia che non macchia la mia coscienza. Vasco smettila di mentire a te stesso», ha replicato Mario Luzzatto Fegiz sul sito del Corriere. Mentre su Facebook è intervenuta la portavoce del rocker Tania Sachs affermando che l’articolo di Fegiz sul Corriere «ci ricama un pò su e riapre una questione sulla salute di Vasco Rossi che sembrava conclusa».