Vaticano Allarme: i cristiani scompariranno dal Medio Oriente

Secondo le ultime proiezioni, i cristiani in Medio Oriente potrebbero ridursi a sei milioni in tutta la regione nei prossimi 15-20 anni, cioè scomparirebbero quasi del tutto. È questa la drammatica previsione compiuta dal Vaticano sulla presenza dei cristiani in Terra Santa. Nei sacri palazzi c’è ormai un pessimismo diffuso sulla possibilità che una comunità cristiana forte rimanga in Medio Oriente. A parlare in così è monsignor Robert Strern, presidente della Missione pontificia per la Palestina e segretario generale della Catholic (Cnewa), il braccio umanitario della Santa Sede per l’aiuto ai cristiani delle Chiese orientali. In un’intervista al periodico Terrasanta della custodia francescana, spiega: «I cristiani del Medio Oriente sono stranieri in una terra inospitale, anche se sono nati lì. «Per quanto siano discendenti degli abitanti originari di quelle terre è fatto in modo che essi sentano di non essere più adatti a quelle terre».