Il Vaticano: "Delitto se si è spenta per intervento umano"

"Che il Signore l'accolga e perdoni chi l'ha portata a questo punto": dice il cardinal Javier Lozano Barragan. "Occorre vedere in
che circostanze è avvenuto il decesso"

Città del Vaticano - Se l'intervento umano si fosse rivelato decisivo per la morte di Eluana "continuerei a ritenerlo un delitto". Lo ha sottolineato all'ANSA il presidente della Pastorale per gli operatori sanitari, Cardinal Javier Lozano Barragan.che ha aggiunto: "Che il signore l'accolga e perdoni chi l'ha portata a questo punto".
"Prima di tutto la raccomandiamo al Signore - ha detto il presidente del Pontificio consiglio per gli operatori sanitari - preghiamo per lei e chiediamo perdono al Signore per tutto quello che le hanno fatto".

Il cardinale ha poi precisato che "occorre vedere in che circostanze èavvenuto il decesso, se per colpa della sospensione dell'alimentazione e dell'idratazione o per cause diverse". Barragan ha comunque escluso che questo possa condurre ad una "scomunica" automatica per quanti l'abbiano aiutata a morire, come ventilato dal segretario per per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, mons. Albert Malcolm Ranjith. "Non è' nel codice di diritto canonico - ha affermato Barragan - che non esclude, neanche in questi casi, la possibilita' del pentimento e della riconciliazione".