Vaticano, storica svolta Prima donna postulatore

E' la prima volta che una donna assume un incarico del genere in Vaticano. Si tratta dell'avvocato Silvia Monica Correale. Sarà lei a doversi occupare della canonizzazione del cardinale vietnamita Francois-Xavier Nguyen

Città del Vaticano - Per la prima volta nella storia della Chiesa sarà una donna laica a portare avanti una causa di canonizzazione. La nomina dell'avvocato Silvia Monica Correale a postulatore della causa di canonizzazione del cardinale vietnamita Francois-Xavier Nguyen Van Thuan è arrivata direttamente dal presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, il cardinale Raffaele Renato Martino, presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace.

La causa di canonizzazione Francois-Xavier Nguyen, per anni presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, fu "un fulgido testimone di unità e di perdono, di giustizia e di pace, forgiato dalla sofferta esperienza del carcere vissuta in unione a Cristo crocifisso e sotto la materna protezione di Maria". Così il cardinale Martino ha delineato la figura del suo predecessore, durante la solenne celebrazione a cinque anni dalla scomparsa di Van Thuan, avvenuta il 16 settembre 2002. Era stato il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato, ad annunciare durante l’estate che ci sarebbero state nomine di donne in Vaticano. Ed ecco la prima.