Il Vaticano «Su preti e cattolici la Cina esercita indebite pressioni»

«Ostacoli» e «rapporti non facili» stanno frenando il dialogo tra Vaticano e Cina popolare. Lo denuncia un comunicato della Santa Sede, che cita tra l’altro il nuovo arresto del vescovo di Zhengding e varie «indebite pressioni» su preti e presuli cattolici. La nota vaticana è arrivata al termine della riunione della Commissione speciale sulla Cina, istituita da Benedetto XVI nel 2007, con la partecipazione di vescovi cinesi (di cui non è stato reso noto l’elenco) e di capi-dicastero di Curia.