Vauro incarta il partito di «Repubblica»

Fosse una vignetta sarebbe il pesce Pier Luigi Bersani incartato con Repubblica. Ma Vauro ha preferito affidare il suo sdegno per il partito del quotidiano di Eugenio Scalfari e Ezio Mauro non alla matita ma alla tastiera. «Tempo fa c’erano i giornali di partito. Adesso ci sono i partiti di giornale» attacca sul network Globalist. «Un vecchio giornalista comunista, Luigi Pintor, diceva: “Un giornale il giorno dopo è buono solo per incartare il pesce”. E cosa ti vanno a fare Mauro e Scalfari col giornale? Un bel partito di carta, dopo tanti anni in cui siamo stati governati da un partito di plastica. Se ne sentiva proprio il bisogno». Poi l’affondo: «Intellettuali, cantanti, comici, scrittori, roberti saviani e tutta la buona società plaudono oggi entusiasti al nuovo partito di giornale. E domani? Sarà sempre buono per incartare il pesce». Appunto.
Commenti
Ritratto di alfiokrancic

alfiokrancic

Mer, 20/06/2012 - 15:12

Se uno vuole avere notizie di Vauro, bisogna che legga il Giornale. :-)