La vecchia Irlanda fra magia e scienza moderna

Le parole possono separarsi dalla persona che le pronuncia, e volare nel vuoto? Sull'Isola di Rathlin, al largo della costa più settentrionale dell'Irlanda, nel 1898 sbarca uno straniero. È un italiano, e lavora per conto di Mr Marconi. Fa esperimenti per il telegrafo. Nuala Byrne è giovane e bella, e «strana»: sente voci che nessuno può sentire, guarisce le persone con le mani e le erbe. Si è sposata con il vecchio Sarto, perché è rimasta da sola. Ma l'italiano le aprirà un mondo nuovo, anche se Nuala non potrà sfuggire alla violenza di quello vecchio.

Eleonora Barbieri