Vecchia tv addio: l'ultima in vendita nel giugno 2009

Il televisore analogico è
pronto alla pensione: ormai è "preistoria" tecnologica. Lo sostituirà il nuovo modello con
il decoder per il digitale terrestre incorporato. Sconti sugli acquisti nel 2007

Roma - Il vecchio televisore analogico è pronto alla pensione, presto lo sostituirà il nuovo modello con il decoder per il digitale terrestre incorporato. Ad aiutare il passaggio sono una serie di norme che ha presentato oggi il Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni, «per incrementare la transizione al digitale terrestre».

In primo luogo è appena entrato in vigore «il decreto attuativo legato alla Finanziaria dello scorso anno che prevede gli sconti fiscali pari al 20% per chi acquista, o ha già acquistato, in tutto il 2007 apparecchi tv con sintonizzatore digitale». Ma un’altra misura è inserita nel decreto collegato alla Finanizaria 2008 e prevede tre scadenze: «ovvero che l’ultimo televisore analogico - ha spiegato ancora il ministro in una conferenza stampa - sarà venduto in Italia nel giugno del 2009. Ma entro la fine del 2008 i produttori dovranno cessare di fornire tv analogiche ai distributori, ed entro fine aprile del 2008 tutte le tv analogiche sul mercato dovranno avere un’etichetta che spiega che quell’apparecchio non può ricevere programmi digitali».

In più nel decreto c’è «anche la ridefinizione della data finale dello spegnimento definitivo dell’analogico che è prevista entro il 2012. Vuol dire - aggiunge Gentiloni - che il governo dell’epoca stabilirà una data. Non sarà sicuramente il 31 dicembre perchè sinceramente non mi pare possibile fare un passaggio così importante la notte la Capodanno».