La vedova Calipari: "Dovrei rinunciare alla medaglia"

"Hanno ucciso Nicola per la seconda volta e stavolta in nome del popolo italiano". È
duro il commento di Rosa Villecco Calipari, vedova del funzionario ucciso a Bagdad

Roma - "Hanno ucciso Nicola per la seconda volta, e stavolta in nome del popolo italiano". È duro il commento di Rosa Villecco Calipari, vedova del funzionario ucciso a Bagdad, alla dichiarazione del non luogo a procedere per difetto di giurisdizione nei confronti del soldato Usa Mario Lozano. La senatrice parla di una conclusione "contraddittoria": "La Corte ha dovuto decidere sulla qualificazione del delitto politico senza conoscere gli atti. La sovranità del nostro Stato si ferma davanti alla discrezionalità di un cittadino straniero che decide di non mettere piede in territorio italiano". Rosa Villecco ha saputo la notizia mentre era in aula in Senato: "Casson è intervenuto a fine seduta per chiedere l’intervento immediato in aula del ministro della Giustizia per avere delucidazioni".

"Dovrei rinunciare alla medaglia" "Non possiamo chiedere giustizia su quello che il popolo italiano ha definito un eroe e non abbiamo la possibilità di giudicare chi ha ucciso mio marito, al quale lo Stato Italiano ha dato la medaglia d’oro al valor militare. Forse dovrei rinunciare alla medaglia".