Le veglie di Palombo Il sonno di Criscito

Come vivono il derby i calciatori rossoblucerchiati? Come passano la notte prima della grande battaglia? Nelle settimane scorse, in una trasmissione televisiva, dove si discuteva di «calcio contro l’emarginazione», due ottimi calciatori di casa nostra, Angelo Palombo e Mimmo Criscito, hanno raccontato l’attesa della stracittadina.
Ha detto Palombo: «Io non dormo per tutta la settimana che precede il derby. Figuratevi poi la notte prima».
E cosa fai? Prendi dei Lexotan?
«Non è escluso. È una partita che sento in modo particolare: ormai mi sono calato nel clima di questa straordinaria partita. Sono sette anni che vesto la maglia blucerchiata. Sento tutto quanto accade in questa città e nei nostri tifosi».
È vero che per rilassarti vai a pescare?
«È vero, faccio anche questo. Insomma vivo questi momenti in modo molto intenso».
Cosa ti preoccupa del Genoa?
«Quest’anno per i rossoblù è una bella stagione, giocano bene, per cui sono loro i favoriti. Naturalmente da parte nostra ce la metteremo tutta pur di batterli».
E del tuo amico Criscito?
«Ci conosciamo da tempo, è un ragazzo semplice e corretto. Un vero calciatore e un vero uomo. Sa giocare a pallone come pochi. Sarà un avversario di tutto rispetto».
Dal canto suo Mimmo ha chiarito: «Io la notte prima del derby dormo».
Davvero? Senza ansie?
«No. Dormo con Milanetto che mi fa stare sereno».
Ti canta la ninna nanna?
«No, la ninna nanna no. Ma ci confortiamo a vicenda».
Dicono che voi siate i favoriti. Vi ritenete tali?
«Certamente la classifica dice questo. Stiamo giocando bene, la squadra è ben impostata. Ma certo il derby è una partita unica».
Cosa ti preoccupa della Samp?
«Intanto Cassano è un giocatore che può risolvere una gara, e poi la necessità che ha la Samp di vincere, visto anche il suo momento non facile in classifica».
E del tuo amico Palombo?
«Lui è una colonna della squadra, un giocatore insostituibile. E poi lo conosco da anni. Serio, simpatico, un vero amico».
Ce la farete, Criscito, a rimanere sopra la Samp fino al termine del campionato?
«È il nostro obiettivo, anche se questo campionato è molto difficile e imprevedibile. Noi faremo tutto il possibile».
Una simbolica stretta di mano ha suggellato l’amicizia fra questi due eccezionali atleti. Ora la parola è al campo...