Velocità, alcol e clandestini in una notte 26 in manette

Circa 500 contravvenzioni per violazione al codice della strada, oltre un centinaio di patenti ritirate di cui 75 (cioè circa i tre quarti del totale) a guidatori ubriachi o sotto l’effetto di stupefacenti, con più di 1800 punti sottratti dalle patenti.
Fanno riflettere e amareggiano i dati dei controlli effettuati dai carabinieri del comando Regione Lombardia nella notte tra il 14 e il 15 agosto su tutto il territorio lombardo. Soprattutto dopo tutte le recenti morti causate da autisti messisi al volante nonostante fossero sotto l’effetto dell’alcol e l’altrettanto freschissimo inasprimento delle regole del codice della strada, andato in vigore appena due settimane fa. E invece, in una sola notte, i militari delle province lombarde hanno fatto ben 455 contravvenzioni per un totale di oltre 63mila 500 euro tra gli oltre 5mila automezzi controllati.
Circa 1.900 i carabinieri impegnati nei controlli di questa maxi operazione articolata su più fronti, tra i quali, in particolare, la prevenzione dei furti in casa vista l’assenza di molte persone dai centri urbani e anche dalle campagne in concomitanza con il periodo più «gettonato» da chi va in ferie.
E che ha portato al controllo di poco meno di 8mila persone. (delle quali 2mila 500 straniere) e all’arresto di 68 soggetti e alla denuncia a piede libero di altri 192. In particolare la maggior parte delle persone finite in manette (26) sono extracomunitari che, per vari motivi, si è riscontrato che avevano violato più volte la legge Bossi-Fini. Inoltre sono stati adottati 19 provvedimenti di espulsione immediata dal territorio italiano.
Anche 200 carabinieri della compagnia di Rho, nell’ultima settimana - e seppure in un’area territoriale molto più ristretta, quella a nord ovest di Milano - hanno portato a termine un’operazione di presidio del territorio che hanno voluto chiamare «Agosto sicuro». Sei gli stranieri arrestati durante i controlli, tutti senza permesso di soggiorno e con precedenti ordini di espulsione.
Durante i controlli per la circolazione sono state arrestate tre persone (tutte con precedenti), mentre sono una cinquantina le contravvenzioni fatte, soprattutto per motivazioni relative all’eccesso di velocità e alla guida pericolosa e, in totale, sono stati decurtati dalle patenti 150 punti.