Per velocizzare i cantieri arrivano i «lunedì lombardi»

Con il nuovo anno nasceranno i lunedì lombardi delle infrastrutture.
Con cadenza settimanale, il ministro Antonio Di Pietro incontrerà i vertici della Regione per tenere sotto controllo, passo dopo passo, il futuro delle grandi opere. Obiettivo: ridurre il più possibile i tempi dei lavori per Pedemontana, Brebemi e tangenziale est esterna di Milano. «Le concessionarie - è intervenuto Di Pietro - devono decidere se vogliono sedere ai tavoli tecnici e realizzare le infrastrutture oppure vogliono rivolgersi ai tribunali. Tutte e due le cose insieme non sono possibili. Quindi, o si va al Tribunale di Genova o si rinuncia a tutte queste cause che non servono a niente e si discute con il Ministero e la Regione Lombardia».
Ieri al Pirellone sono stati sottoscritti anche due accordi di programma per migliorare la viabilità in Valtellina e a Bergamo. Con 276 milioni di euro, sarà potenziata la statale da Colico a Cosio, risolvendo la questione dei nodi di Morbegno, Tirano, Bormio e Sondrio. Con 150 milioni sarà invece realizzata la tangenziale sud di Bergamo. Per la Rho-Monza si è deciso di realizzare integralmente il collegamento veloce tra la tangenziale est e l’autostrada A8, in corrispondenza del polo fieristico di Rho-Pero.
In sostanza, verrà realizzata una completa tangenziale Nord di Milano, decisiva per alleggerire il traffico sulla A4. Saranno realizzati otto chilometri dallo svincolo sulla Milano-Meda, fino alla A8.