Veltroni, 120mila euro per una gita a Ostia

La Giunta Veltroni trasloca a Ostia ed è bufera. La tre giorni inaugurata ieri dal sindaco in quel di Cineland manda su tutte le furie l’opposizione ma, soprattutto, fa uscire dal bilancio capitolino ben 120mila euro. Tutti soldi dei romani finiti in un batter baleno tra spese pubblicitarie e di «location». L’argomento all’ordine del giorno? Il «Lido che verrà» da qui al 2015. In discussione opere faraoniche, vecchi progetti all’occorrenza rivisti e corretti. Mentre i lidensi da anni attendono invano gli interventi urbanistici ordinari e straordinari sbandierati dall’amministrazione ulivista già all’epoca di Rutelli. L’elenco è lunghissimo: dal «sottopassino» di Acilia che avrebbe dovuto by-passare la Colombo alla ricostruzione della via dei Pescatori, franata in parte 4 anni fa e non più sistemata per mancanza di fondi. An protesta: «Sono opere promesse da anni e che nessuno ha mai visto». E Buontempo annuncia un ricorso alla Corte dei Conti.