«Veltroni, arrenditi: Roma non è tua»

«Caro sindaco Veltroni, lei ha risposto nel modo peggiore alle critiche che Silvio Berlusconi le ha rivolto sui mali di Roma: fuggendo di fronte alle sue responsabilità». Inizia così la lettera Francesco Giro, coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia, ha scritto al sindaco. «Roma è di tutti, piaccia o non piaccia - aggiunge Giro - Lei è appunto il nostro sindaco. E invece spesso e volentieri lei si comporta come se fosse alla guida della città per diritto divino».
A PAGINA 47