Veltroni al Giulio Cesare per inaugurare una targa

Per la deportazione degli ebrei e la tragedia dei campi di sterminio non c’è solo l’«incalcolabile responsabilità storica di Hitler e Mussolini», ma «anche gli italiani hanno responsabilità» perché «in un tempo del sonno della ragione, con la dittatura, hanno accettato cose inimmaginabili» come ad esempio «le leggi razziali». Lo ha affermato il sindaco Veltroni parlando agli studenti del liceo Giulio Cesare in occasione della cerimonia in cui è stata scoperta una targa in memoria «degli studenti e dei lavoratori ebrei espulsi da scuola a causa delle leggi razziali».