«Veltroni non dice la verità, il residence Roma è ancora lì»

«Nonostante Veltroni si ostini ad affermare il contrario durante convegni e manifestazioni, il Residence Roma è ancora in piedi, con tutto il degrado e l’inciviltà che ne consegue». Lo dichiarano con una nota congiunta Fabrizio Santori, capogruppo di An al Municipio XVI, e Antonio Aumenta, consigliere di An al Municipio XVI, commentando il video, diffuso dal gruppo di An, che «coglie il primo cittadino di Roma in flagranza di bugia e di promesse da campagna elettorale» durante il dibattito «Grande Architettura» svoltosi a Roma il 19 aprile 2006 all’Auditorium. «Riteniamo grave come la giunta capitolina si renda complice di un’inciviltà conclamata che lascia vivere nel degrado e nell’abbandono numerose persone tra rifiuti e liquami, fognature rotte, ascensori inesistenti e strutture devastate dall’umidità e dall’usura, senza rispetto per le più semplici norme igieniche – si denuncia nella nota –. Non è vero, come dice Veltroni, che il Residence Roma è stato sgomberato e poi abbattuto. Ancor’oggi, da oltre 10 anni, viene calpestata la dignità di numerosi cittadini per la maggior parte appartenenti alla comunità senegalese». «Mentre con il premio fotografico World Press Photo 2007 il degrado del Residence Roma fa il giro del mondo – conclude la nota –, noi porteremo la giunta capitolina di fronte alla Commissione Europea».