Veltroni presenta il simbolo del Pd

C'è il tricolore nel simbolo del partito democratico, presentato oggi a Roma da Walter Veltroni. "Ora l'inizio del dialogo per le riforme" dice il segretario e sindaco di Roma

Roma - Ventiquattro giorni dopo la proclamazione a segretario del Pd, Walter Veltroni presenta il nuovo simbolo del partito. "Un simbolo racconta l’identità di una comunità di donne e di uomini e credo che questo che abbiamo scelto racconti bene l’identità del Pd - dice Veltroni -, un partito che nasce per fare un’Italia nuova con forza e determinazione". Il segretario si dice contento per il gradimento ricevuto dal presidente del consiglio e da tutti gli altri esponenti del partito ai quali, nella giornata di oggi, lo ha mostrato: Rutelli, D’Alema, Fassino, i capigruppo Soro e Finocchiaro e "a molti altri meno conosciuti". Il simbolo richiama il Tricolore "ma anche tre grandi tradizioni - spiega il leader -, il verde del mondo laico e ambientalista, il bianco del cattolicesimo democratico, il rosso della cultura del lavoro. Una sintesi moderna e forte, un simbolo rivolto al futuro, per un’Italia nuova, fresca, ma che raccoglie l’esperienza dell’Ulivo". Quindi, Veltroni ricorda che "sono passati 24 giorni dal giorno in cui siamo stati proclamati dopo le primarie e abbiamo già un simbolo, una sede, degli organismi dirigenti e molte cose sono cambiate anche dal punto di vista politico: la fine della Cdl, l’inizio del tempo delle riforme, istituzionali e legge elettorale per noi non si possono scindere, il profilo del Pd è emerso in queste tre settimane speriamo di riuscire a continuare con questo ritmo ora che abbiamo anche la carta d’identità del nuovo simbolo".