Vendere libri è un lavoro da pontefici

Anche questa settimana in vetta resta l'ispettrice spagnola Pedra Delicado. La sua nuova avventura con caccia al serial killer raccontata da Alicia Giménez Bartlett in Mio caro serial killer (Sellerio) vende ancora più di 8mila cinquecento copie. Del resto questa giallista ha uno zoccolo duro di lettori e ha mantenuto negli anni uno stile molto personale e riconoscibile che evidentemente paga bene in libreria.

Ad inseguire la giallista? Sempre loro, Francesca Cavallo & Elena Favilli. Storie della buonanotte per bambine ribelli 2 (Mondadori) continua a macinare copie a tutto vapore. Questa settimana sono 6mila e centocinquanta. Se si sommano le copie (3.461) del primo volume, anche lui tornato in top ten al quarto posto, si ottiene la rispettabilissima cifra di più di 9mila e seicento copie. Insomma il successo di queste «vite esemplari» per ragazzine ormai andrebbe inserito nei manuali di editoria come un caso di marketing straordinario. Oltre ad essere la dimostrazione che, alla fine, quelli che in Italia leggono davvero sono i più piccoli.

Al terzo posto invece, proprio a fare da spartiacque tra il primo e il secondo volume del girl power a disegni, si infila Sua Santità, Papa Bergoglio. Dio è giovane (Piemme), scritto assieme al giornalista Thomas Leoncini si assesta attorno alle 3mila e ottocento copie. Bergoglio conferma così la sua forza editoriale notevole. Già Papa Ratzinger si era rivelato un gigante delle vendite diritti (tutti devoluti a far bene) per quasi 300mila euro l'anno. Ora anche Bergoglio sta percorrendo la stessa via e parrebbe con risultati di vendita ancora maggiori. Subito sotto il gruppetto di testa si posizionano Gianrico Carofiglio & Jacopo Rosatelli: Con i piedi nel fango. Conversazioni su politica e verità (EGA-Edizioni Gruppo Abele). Questo prontuario/discussione sulla politica, che parte dall'assunto che il fine non giustifica i mezzi, si sta rivelando editorialmente molto forte, questa settimana più di 3mila e duecento copie.

Commenti
Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 15/04/2018 - 14:14

NEL CASO DELL'ARGENTINO DIREI PIUTTOSTO PULIRE I CESSI !!!

PaolodC

Lun, 16/04/2018 - 10:42

Veramente il sig. Bergoglio non ha mai finito di scrivere nemmeno la sua tesi di laurea. Come si fa a credere che sia lui a scrivere quei libri? Sono sempre altri a scriverli per lui. Io da un "autore" così non comprerei nemmeno uno spillo.

sibieski

Lun, 16/04/2018 - 13:33

ecco cosa deve fare bergoglio, il venditore porta a porta e lasciare il posto ad uno bravo

gabriella.trasmondi

Mer, 18/04/2018 - 12:08

questo papocchio rappresenta bene tutta la storia della chiesa, una setta di parassiti dell'umanità.