La vendetta dell’ex: in vendita i video piccanti coi segreti di Kate Moss

Pete Doherty racconterà la loro love-story in un documentario tv

Per fortuna che lei, Kate, si è data al buddismo. Le ci vorrà, infatti, grande forza spirituale per digerire il boccone amaro che l’ex fidanzato, il dannato Pete Doherty, sta per servirle. Lui, il leader autolesionista della rock band Babyshambles, il vizietto da traditore lo aveva coltivato già qualche anno fa e gli era costato persino il carcere quando nel 2003 aveva deciso di svaligiare l’appartamento dell’amico Carl Barat.

Il giovanotto che si diletta a spruzzare sangue sulle telecamere (gli operatori di Mtv difficilmente dimenticheranno) e che - ha riferito il Sun qualche giorno fa - è stato picchiato per strada da un pugno di spacciatori, ora la sua rivincita sull’amore perduto, sull’ex più desiderata del mondo, ha deciso di prenderselo via etere.
In un documentario televisivo, che potrebbe fare il giro del mondo e su cui l’emittente televisiva Itv2 comincerà a lavorare già all’inizio di gennaio, Doherty ha deciso che riferirà tutti i retroscena della relazione con la top-model. «Un racconto senza reticenze», ha riferito una fonte al tabloid Sunday People e che consentirà al disperato Pete di incassare 50mila sterline, circa 70mila euro. Una cifra di per sé nemmeno esagerata se si considera il rumore che l’intervista farà in giro per il mondo e che - se ce ne fosse bisogno - prova ancora di più la meschineria del suo gesto. Il contratto non è ancora stato firmato ma Itv2 è fiduciosa e ha già in mente un titolo, efficace quanto ovvio: La storia d’amore tra Kate e Pete. Sul piatto c’è anche la possibilità che il cantante metta nelle mani dei produttori alcuni filmati privati della loro love-story, comprese immagini piccanti dei due. Quanto basta, insomma, per far sobbalzare Kate anche durante gli esercizi spirituali a cui pare si stia dedicando grazie all’aiuto di due maestri buddisti.

L’annuncio è destinato a trasformarsi in un caso giudiziario milionario. In pochi dubitano che la top-model, ancora più cercata e strapagata dopo lo scandalo delle foto che la immortalavano a sniffare cocaina, non ricorrerà alle vie legali. Già in passato Kate si era dichiarata fortemente contraria alla diffusione di suoi filmati amatoriali.
Quella di Kate e Pete è una sagra tornata di nuovo in voga nel mondo dei belli-talentuosi-e-dannati. L’amore distruttivo - lo stesso che sta portando la cantante Amy Winehouse alla deriva dopo il matrimonio con Blake Fielder-Civil - è condito con droga e depressione, finisce su tutti i giornali e sulle tv e trova spesso speculatori pronti a sfruttarlo.

Non è un caso che Doherty - pare sempre più disperato per l’abuso di stupefacenti, in testa l’eroina - abbia di recente consolato la collega Winehouse, tornata anche lei alla deriva dopo l’arresto del marito per tentata corruzione di un giudice, tanto da essere stata fotografata seminuda e in stato confusionale, all’alba, per le vie di Londra. I due, insomma, sono diventati amici. Eppure di Pete sarebbe necessario diffidare. Il sospetto che ci sia stato il suo zampino nelle immagini-scandalo di Kate alle prese con la cocaina non si è mai sopito. E forse la modella doveva aspettarsi anche questa deriva. Come nelle migliori guerre-dei-roses, l’amore può scoccare alle feste di compleanno e poi finire in una plateale vendetta via etere.