Vendeva acqua «miracolosa»: maga condannata

Vendevano acqua «radiata» dallo spirito di un pranoterapeuta morto ai suoi precedenti clienti, dicendo loro che serviva a scongiurare disgrazie e problemi di salute. E costringevano le vittime a comprare per migliaia di euro «pratiche occulte» dietro la minaccia di malattie e di altre sciagure. Ieri, però, la sedicente maga e i suoi due complici sono stati condannati a pene fino a 7 anni di reclusione. Il gup Mariolina Panasiti ha inflitto la pena più alta ad Alessandra Capitello, la maga 34enne che avrebbe truffato oltre un milione di euro a una quindicina di persone. Condannati rispettivamente a 5 anni e 4 mesi e a 2 anni con la condizionale Maria Teresa Gardini, la vedova 53enne del pranoterapeuta, e il figlio Christian Maniero, 22 anni. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla truffa.