Vendevano card e decoder illegali sotto inchiesta ventidue persone

Una società straniera di trasmissioni satellitari aveva messo in piedi una rete di operatori che procacciavano abbonamenti, distribuivano decoder e smart card per consentire la visione di eventi sportivi, in particolare le partite di calcio di serie A e B e la Champions League, per le quali la rete «Sky» detiene diritti in esclusiva.
È quanto hanno scoperto gli investigatori della polizia postale nel corso di «Sat war», un’operazione contro le violazioni in materia di diritto d'autore.
L'indagine è partita dopo la denuncia sporta dal procuratore legale di «Sky». Le indagini della Polposta hanno portato a 22 provvedimenti di perquisizione per altrettante persone, al sequestro delle somme contenute su un conto bancario e su uno postale, al sequestro di numerose smart card e decoder e della pagina web del sito internet su cui era pubblicizzata l'attività fraudolenta. Il sito è risultato registrato con dati fittizi da uno degli indagati.

Annunci

Altri articoli