Vendevano coca ai Vip, arrestati

Davanti al portone di un vecchio palazzo di via Monte Sabotino a Sesto San Giovanni sfilavano Porsche Cayenne e altre auto di lusso. Ma il continuo via vai di vetture era solo l’aspetto più evidente del florido commercio che due giovani nord africani irregolari avevano messo in piedi. Da loro, infatti, compravano la cocaina facoltosi imprenditori, provenienti sia da Milano che Varese. Quando gli agenti di polizia li hanno arrestati, i due clandestini erano impegnati a "servire" due trentenni alla guida di importanti industrie di abbigliamento. A troncare la lucrosa attività dei due, che secondo le forze dell’ordine fruttava oltre 2mila la settimana, il commissariato di via Fiume. I poliziotti per una settimana hanno seguito la vita dei nord africani osservando, attraverso delle telecamere, i loro clienti e le loro abitudini. Nell’abitazione le forze dell’ordine hanno trovato, oltre una ventina di dosi, un etto di cocaina e un bilancino. In una cassaforte nascosta dietro un quadro erano invece stati riposti una decina di cellulari e oltre 9mila euro insieme a franchi svizzeri e ricevute di versamento. \