In vendita la casa di Bruce Lee Il ricavato ai terremotati cinesi

La casa di Hong Kong dove visse l'ex campione di arti marziali e attore dovrebbe fruttare 8 milioni di euro. Il denaro andrà a finanziare iniziative di solidarietà per le vittime del terremoto che ha sconvolto la Cina

Hong Kong - L’ex abitazione di Bruce Lee a Hong Kong è stata messa in vendita per raccogliere fondi da destinare alle iniziative di soccorso per il devastante terremoto che ha colpito dieci giorni fa la Cina. Lo ha annunciato il quotidiano South China Morning Post. Il filantropo Yu Pang-lin intende vendere cinque proprietà residenziali nel distretto di Kowloon Tong, compresa quella che fu dell’ex atleta di arti marziali e attore, e i proventi andranno ai soccorsi per il sisma.

Lee visse a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta nella casa a due piani, che è successivamente stata riadattata ad albergo a ore. Il progetto dovrebbe fruttare circa 100 milioni di dollari di Hong Kong (8 milioni di euro). Lee, morto a Hong Kong nel 1973 all’età di 32 anni per un edema cerebrale, è nato a San Francisco ma è cresciuto a Hong Kong dove ha acquisito la fama come attore.