Vendite Senza nuovi sostegni anche i furgoni sono a rischio

L’aumento segnato il mese scorso (+21,8%) dalle vendite di furgoni apparentemente è molto positivo, ma il confronto si fa con un gennaio 2009 in calo del 39,4% per effetto del fortissimo impatto della crisi globale. Lo rileva il Centro Studi Promotor, nel sottolineare che, se si confronta il dato di gennaio con quello del 2008, si registra un calo del 26,2%. A ciò - prosegue il Csp - si aggiunge il fatto che, come è avvenuto per le auto, anche per i furgoni, sia pure in misura meno accentuata, sulle consegne di gennaio ha influito il portafoglio ordini di dicembre accumulato grazie ai bonus.