Vendite su Eads a Parigi

L’andamento dell’economia statunitense continua a condizionare le Borse mondiali. A New York è proseguito il declino degli indici, che perdono poco meno di mezzo punto percentuale sui timori di nuovi interventi della Fed sui tassi, ma anche per ulteriori segnali di declino del mercato immobiliare. Tengono i titoli dell’auto, ma perdono quota Hewlett-Packard (meno 1,3%), oltre ai tecnologici Rambus (meno 3,8%), Sun Microsystem (meno 2,2%) ed e.Bay (meno 2%). In rosso gli indici delle piazze europee, nel loro terzo ribasso consecutivo, con Londra e Parigi che arretrano di oltre l’1%. Nella City, tra i titoli delle scommesse, vendute Partygaming (meno 9,8%) e Bwin (meno 8,9%); bene Yell Group (più 7,3%), dopo il via a un aumento delle tariffe. A Parigi perdite per i titoli del lusso, con Eads che arretra del 4,3% e Lvmh in calo del 3,4%. Giornata negativa a Francoforte per i titoli dell’auto, con Volkswagen che perde il 2,2%, Bmw l’1,4% e Daimler l’1,1%.