Vendite sui bancari

La fase di ristorno dei progressi realizzati dalle Borse nei primi mesi del 2006 ha colpito in modo particolare Piazza Affari, che ieri ha subito una flessione media degli indici dello 0,8%, mentre l’AllStars perde l’1,06%. Con questa correzione il progresso dei primi mesi dell’anno si riduce alla metà, a uno scarso 4%. L’ondata di realizzi ha fatto crescere sensibilmente il volume degli affari, indicato ieri in circa 5,2 miliardi di euro. Al centro delle vendite soprattutto bancari e assicurativi; tra i primi Montepaschi e Pop. Milano perdono oltre il 3%, seguita da Bpu (meno 2,7%), mentre Pop. Italiana arretra dell’1,7%, all’annuncio di un nuovo aumento di capitale allo studio. Tra le poche voci in controtendenza Carifirenze (più 3,8%) e Banca Intesa (più 1,3%), quest’ultima all’annuncio dell’uscita da Olimpia. Negli assicurativi penalizzata Alleanza (meno 4,9%), scesa sotto quota 10 euro; anche Fiat ha abbandonato tale quota, con una perdita dello 0,7%, che ha contribuito alla debolezza delle holding Ifi priv. e Ifil. Deboli telefonici ed energetici, cedenti le Lazio (meno 6,4%). Per oggi è previsto il debutto al listino Star del titolo Ansaldo Sts.