Vendola vede regìe occulte

A sinistra anche stavolta non è mancato chi vede regie occulte dietro le violenze dei no global. Era accaduto anche dopo i fatti di Genova, quando ci fu chi ipotizzò addirittura collegamenti tra i «black bloc» e i servizi segreti. Ieri è stato Nichi Vendola a dipingere scenari inquietanti. «Data per scontata la condanna di qualunque forma di violenza -ha detto a margine di un comizio- c'è qualcosa che non quadra in quello che è accaduto ieri a Milano». Il governatore della Puglia ha spiegato che i violenti scontri di Milano sono frutto delle azioni di «questi strani personaggi che sono i black bloc, attori spuri, ancora da decifrare, che in questo momento intervengono pesantemente nella campagna elettorale contro il centrosinistra». Vendola ha precisato che tutto è accaduto «nel giorno in cui tanta parte dei centri sociali, incluso il Leoncavallo di Milano, erano a Roma a manifestare contro la legge Fini e sulle droghe e un inaudito raduno di personaggi strani, anche venuti da fuori Italia, ha messo a ferro e a fuoco la città».