Venduti i diari di Anne Nicole Smith: "Odiavo il sesso"

New York - Il mistero sulla morte di Anna Nicole Smith è stato risolto: l'ex coniglietta di Playboy è morta per una dose eccessiva di stupefacenti assunta involontariamente. A riferirlo è stato il capo della polizia di Seminole, in Florida. La Smith è stata trovata morto l'8 febbraio. Aveva 39 anni.

L'ex coniglietta odiava il sesso. È quanto emerge dai suoi diari, scritti tra il 1992 e il 1994, e ora venduti all'asta su internet per oltre 500 mila dollari a un compratore tedesco che li utilizzerà come base per un libro sulla bionda playmate.

«Odio gli uomini che vogliono avere sempre rapporti sessuali. Odio il sesso», scriveva all'epoca la Smith, deceduta misteriosamente l'8 febbraio in un albergo della Florida. In altri appunti, la modella descriveva la malattia dell'anziano marito, il petroliere miliardario texano Howard Marshall che è morto nel 1995 a 90 anni di età. I due diari, venduti rispettivamente per 285 mila e 230 mila dollari, non mancano poi di annotazioni religiose.

Dopo la morte della Smith che è stata seppellita alle Bahamas il 2 marzo, è scattata la battaglia legale per l'eredità e per la custodia della sua bimba di sei mesi, Dannielyn, unica erede dopo la scomparsa del primogenito Daniel.