Venduti immobili per 225 milioni a Carlyle e Operae

Beni Stabili ha firmato ieri con i gruppi Carlyle e Operae assistiti da Lehman Brothers un contratto preliminare per la vendita di un pacchetto di immobili per un importo di 255 milioni di euro. Gli immobili sono stati selezionati nell’ambito del «portafoglio trading» del gruppo Beni Stabili, rappresentando poco meno del 45% (consistenza al 31/12/2004) del «portafoglio trading stesso». La compravendita produrrà un capital gain per il gruppo pari a 55,2 milioni corrispondente a circa il 28% sul valore di libro degli immobili. Il closing dell’operazione verrà fissato entro il 30 di giugno. Il pagamento è stato diviso in due momenti: il primo 50% al closing, il secondo 50% a fine novembre 2005. «L’operazione - affermano Aldo Mazzocco e Massimo de Meo, ad di Beni Stabili - ci consente di smobilitare buona parte del nostro portafoglio trading, di superare il 70% del target di vendita 2005 in termini di volumi e l’80% in termini di ricavi».