Da venerdì c’è «Cibus» Il made in Italy ci prende per la gola

Conto alla rovescia per «Cibus Roma 2007», lo «special event» organizzato da Federalimentare e Fiere di Parma che porta nella capitale il grande made in Italy alimentare con un occhio alla specificità del mercato centro-meridionale ed alle caratteristiche dei consumi di una grande città come Roma. «Cibus Roma» si terrà negli anni dispari e si alternerà con «Cibus Parma», evento che ha 22 anni di età e che continuerà a tenersi degli anni pari. Un modo per non pestarsi i piedi ma anzi per moltiplicare le potenzialità della rassegna. L’evento, presentato qualche giorno fa in Campidoglio, si svolgerà da venerdì 13 a lunedì 16 aprile nella Nuova Fiera di Roma. La superficie dedicata a «Cibus Roma 2007» sarà di 25mila metri quadri, nei quali troveranno spazio i prodotti di 750 espositori.
«Il cibo e l’agroalimentare - ha sottolineato nel corso della presentazione il sindaco Walter Veltroni - sono elementi centrali delle identità culturali del Paese. Un marchio distintivo che l’Italia ha tutto l’interesse di promuovere nel mondo. Parma, una delle più belle città d’Italia, e la Capitale saranno le protagoniste di questa esperienza. Quello che voglio garantire è la completa convinzione di appartenenza alla filiera agroalimentare per sottolineare l’importanza di ogni forma di valorizzazione del cibo e del settore agroalimentare del nostro Paese».
Cibus nasce a Parma, nella città al centro di uno dei più importanti distretti produttivi dell’agroindustria italiana, scaturisce da un accordo tra Federalimentare, l’associazione di Confindustria che riunisce le aziende dell’agroalimentare, e Fiere di Parma. «Cibus Roma» è una manifestazione concepita per esaltare la vocazione mediatica di Roma e per favorire il contatto tra le aziende produttrici dell’italian food e il mondo dell’Horeca (ristorazione e ospitalità) centromeridionale proprio nel cuore pulsante del comparto turistico e ristorativo italiano. Ma Cibus è anche una realtà complessa di promozione che propone nel corso dei prossimi dodici mesi che separeranno l’evento romano dall’edizione 2008 di Cibus a Parma una serie di appuntamenti fieristici e convegnistici sull’universo del food italiano. A partire da maggio in cui Parma ospiterà la prima edizione del ParmaFoodFestival evento-educational rivolto al grande pubblico. Nel mese di giugno, insieme al Vinitaly di Verona Fiere, Cibus sarà a Mosca e San Pietroburgo. Nel mese di novembre, sempre accanto al partner veronese Cibus ritornerà a Shanghai in Cina per la seconda edizione di Vinitaly China-Cibus.