Un venerdì dedicato al cacao: la città ha l’acquolina in bocca

A Roma il record di consumi, il 18 per cento del totale italiano: quattro chili a testa l’anno

Giornata «nera» per Roma: venerdì 12, infatti, si festeggia la terza edizione del Chocoday, festa del Cacao e del Cioccolato, e, soprattutto, occasione ufficiale per cedere al piacere di tavolette e praline. Opportunità che i romani non si lasceranno scappare: la città, è, infatti, la capitale italiana del cioccolato, almeno per quanto riguarda i consumi, stimati il 18 per cento di quello nazionale, con circa quattro chili di prodotto a testa, sia per le donne che per gli uomini, anche se questi sono meno propensi a confessare la dolce passione.
Vari gli indirizzi e gli appuntamenti. Godiva (piazza di Spagna 4; 0669783318) propone degustazioni della sua ultima creazione: perle al latte e fondenti. Da assaggiare pure l’accostamento frutta secca e cioccolata, al latte su nocciole e fondente su mandorle, senza dimenticare, fragole e canditi di zenzero ricoperti, coppettine di fondente con mirtilli e lamponi. Degustazioni pure da Chic & Chocolate (via Margutta 3; 0689927614) con tavolette di vari tipi e creme spalmabili da provare con appositi conetti o, solo per veri ciocco-maniaci, immergendovi dadi di cioccolato spezzato. Cena al cacao da Said (via Tiburtina 135; 064469204). L’antica fabbrica-museo, divenuta anche ristorante dallo scorso 10 settembre, ha studiato un percorso gastronomico ad hoc per amanti del «cibo degli dei» e della buona cucina. «Abbiamo studiato un menù raffinato e originale - spiega il titolare Fabrizio De Mauro - a prezzo fisso, su prenotazione. Si comincia con l’antipasto, sformatino di cavolfiore con salsa acida e cacao, per proseguire con gnocchi al cacao con zucchine e speck. Come secondo, petto d'anatra allo zenzero con cacao amaro».
Non mancano i dolci. Si può scegliere tra coppetta ai tre colori con sorpresa - semifreddo di cioccolato bianco, nero e al latte con frutti di bosco - sfoglia di cacao con ricotta e pere, tortino dal cuore «bianco» e Perla Nera, cupola ripiena dalla scorza fondente. Da mangiare o bere, caldi o freddi, fondenti o al latte, speziati e non: molti gli assaggi previsti nei tre punti vendita Ciòccolati (via Marianna Dionigi 36, 0636006165; via Appia Nuova 41, 0645493235 e viale Libia 132, 0645426648): «Punteremo sul nostro particolare modo di fare la cioccolata in tazza - dicono gli organizzatori - fondendo tavolette Valhrona, con cacao al 70 per cento per la nera, e al 40 per cento per quella al latte». Previste degustazioni guidate di prodotti con spezie, dal peperoncino alla vaniglia, dall’arancia a cardamomo e anice, oltre ad abbinamenti con vino e distillati. In mostra, fotografie di Manuela Giusto su «Il corpo e il cioccolato». Esperienza multisensoriale alla Compagnia della Bellezza, che nei suoi atelier propone omaggi golosi, in abbinamento a speciali e profumatissimi impacchi per capelli, ovviamente, al cioccolato.