Venerdì nero per l'oro

Un vera débâcle per l'oro con una correzione del 6% che ha portato il fixing a 651,50 dollari l'oncia. Si tratta del livello minimo delle ultime settimane. Stessa musica i metalli industriali dove il rame è precipitato verso l'area di 7.700 dollari, in una settimana la flessione sfiora i 1000 dollari per tonnellata. Il mercato teme che l'aumento dei tassi di interesse inizi a mordere la speculazione rialzista guidata dagli hedge fund. In calo anche il greggio.