Veneto e Umbria ecco le virtuose

Si allunga da 7 a 18 la lista delle aziende più «virtuose» censite da Mediobanca. È la prima crescita dal 2000 che potrebbe testimoniare un’inversione di tendenza nel panorama delle medie imprese con massimo 290 milioni di ricavi e utili in crescita almeno del 20 per cento. Al primo posto c’è Valdadige Costruzioni (più 79,4% i ricavi), seguita da Siderurgica Astico e Ghella (ingegneria civile). La maggioranza continua ad avere sede nel Nordest (sei casi), due casi nell’area di Bergamo e Brescia, quattro a Milano, due a Roma e tre a Perugia. Anche se non si tratta dell’Emilio di Hopa, tra le curiosità la presenza in classifica del cognome Gnutti con Damiano della bresciana Almag.