Venezia completa il suo programma

Veruschka e The Descent sono le pellicole che completano il programma dei film di chiusura della 62ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il primo è un documentario di Paul Morissey e Bernd Bohm sulla vita di Vera von Lehdorff, che con lo pseudonimo «Veruschka» è stata una delle prime modelle universalmente celebri. Il film ripercorre la sua vita fin dall’infanzia in Polonia, quando il padre, sostenitore della resistenza anti-fascista, viene arrestato e ucciso. Dopo il completamento degli studi, Vera si trasforma nella modella «Veruschka» e diventa l’icona prediletta da Dalì, da Vogue e dai più importanti fotografi dell’epoca. La storia, mosaico di foto, filmati, interviste televisive, video e documenti d’archivio, è accompagnata dalla voce fuori campo di Vera, che commenta in modo personale lo sviluppo delle sue vicende. The Descent di Neil Marshall è invece il viaggio di sei amiche nelle viscere della terra. Intrappolate in una cava da esplorare, le sei donne scoprono con orrore di essere inseguite da creature umanoidi abituate a vivere al buio. Oltre alle creature, Juno, Rebecca, Sam, Holly, Beth e Sarah dovranno affrontare la verità su loro stesse.