Al «Venezia» di Ostia il sax di Nicola Alesini

L’appuntamento con Nicola Alesini è per stasera, allo stabilimento Venezia di Ostia, dove l’autore e sassofonista riproporrà i suoi pezzi di maggior successo. A cominciare dal recente FdA, dedicato alle suggestioni da e intorno a Fabrizio De Andrè, passando per le atmosfere calviniane di Diomira Invisibile fino a dialogare, nel suo viaggio onirico musicale, con Dante e Ungaretti. Alesini è uno dei più attenti ricercatori di nuove sonorità nell’ambito dei ritmi e delle melodie della tradizione mediterranea. Nella sua musica, aperta a tutto l’universo del linguaggio d’arte, si incontrano jazz e musica popolare, ambient e world music. Ha lavorato con musicisti del calibro di Glen Velez, Hans Joachim Roedelius, David Sylvian, Roger Eno, David Thorn, Harold Budd, Steve Jansen, Richard Barbieri. Sylvian ha inserito due brani di Alesini nel suo recente doppio album antologico Anything and nothing.