Venezia Alla ricercatrice Capua il Premio « Grande Ippocrate »

Con la premiazione di Ilaria Capua all’Università di Ca' Foscari a Venezia si è svolta la seconda edizione del premio Grande Ippocrate per il ricercatore medico dell'anno. Il premio (valore 10mila euro), sostenuto da Novartis, è stato assegnato alla ricercatrice dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie di Legnaro (Padova) dalla giuria con questa motivazione: «Per aver saputo coniugare l'importante e complessa attività di ricercatrice, responsabile dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie di Legnaro (Padova), con un costante impegno: nella comunicazione dei dati scientifici e nella divulgazione al grande pubblico delle conoscenze sui virus animali e sulle gravi conseguenze derivanti dalla loro trasmissione all'uomo».
La dottoressa Capua, che ha condotto e vinto una strenua battaglia per garantire a tutta la comunità scientifica internazionale il libero accesso alle sequenze dei geni dei virus influenzali, ha infatti sempre dimostrato disponibilità nei confronti dei rappresentanti dei media e attenzione alle loro esigenze. L'Assessore alla formazione, Elena Donazzan, complimentandosi con Ilaria Capua per il riconoscimento sottolinea che: «Questo non può essere che l'ennesimo motivo d'orgoglio per noi, dopo l'inserimento di Ilaria Capua dalla rivista americana di scienza e tecnologia Seed Magazine tra le cinque menti Rivoluzionarie del 2008. Donazzan ricorda come: «Questa donna ha scelto di rimanere in Italia a svolgere il suo ruolo di ricercatrice invece di spostarsi all'estero come hanno fatto in tanti».