Venezia vende l’1,7% del suo aeroporto

Save

Il consiglio provinciale di Venezia ha deliberato all’unanimità la vendita dell’1,7% di Save, società di gestione dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia. Un’operazione, questa, che porterà nelle casse provinciali circa 9 milioni di euro determinando, in questo modo, un plusvalore di circa 2 milioni di euro destinato all’estensione anticipata di mutui passivi. «Questa operazione - ha spiegato il Presidente della Provincia di Venezia Davide Zoggia - riporta il nostro ente alla situazione di poco più di dodici mesi orsono quando, cioè, deliberammo l’acquisto delle quote Save di proprietà dell’Autorità portuale di Venezia e della Provincia di Padova. In quell’occasione reputammo strategico aumentare il nostro peso all’interno della società per avere la possibilità di svolgere un ruolo di garanzia importante per le sorti dello scalo veneziano. Sono perfettamente convinto che la Provincia di Venezia, così come gli altri enti pubblici soci del Marco Polo, debbano mantenere una presenza in consiglio di amministrazione».